Chiudi filtri

Filtri

- Dove

- Nel raggio di

Suggeriti
Fino a 30Km
Fino a 50Km
50km o più

- Categorie

Mental coach

Il mental coach o “allenatore della mente” è una figura professionale focalizzata sul miglioramento delle performance. In altre parole, lavora sulla definizione degli obiettivi e del percorso per raggiungerli. Il mental coach non dà risposte e non offre soluzioni, ma vi aiuta ad acquisire consapevolezza di voi, dei vostri desideri e delle vostre capacità e a sviluppare e potenziare queste ultime.

Filtra risultati
I nostri migliori esperti della categoria Mental coach
  • Giampaolo Runello

    Giampaolo Runello

    Mental coach

  • Francesco Calabrese

    Francesco Calabrese

    Mental coach

  • Federico Caliri

    Federico Caliri

    Mental coach

  • Giampaolo Runello

    Giampaolo Runello

    Mental coach

  • Francesco Calabrese

    Francesco Calabrese

    Mental coach

  • Federico Caliri

    Federico Caliri

    Mental coach

  • Giampaolo Runello

    Giampaolo Runello

    Mental coach

  • Francesco Calabrese

    Francesco Calabrese

    Mental coach

  • Federico Caliri

    Federico Caliri

    Mental coach

  • 55 servizi disponibili

    Non sei ancora convinto? Beh scrivici!

    Scrivi direttamente a Runtheons

    raccontaci il tuo obbiettivo e faremo del nostro meglio per aiutarti a raggiungerlo!

    Mental Coach Sportivo

    • Chi è il Mental Coach Sportivo?

      Il termine Mental Coach rischia di creare un po’ di confusione in quanto fa riferimento solo alla parte mentale, mentre in realtà dovrebbe avere competenze sulla parte emozionale, sulle voci interne, conosce gli stili di apprendimento e di insegnamento e li sa adattare alle situazioni, è in grado di utilizzare sistemi rappresentazionali, metafore, è un esperto di sistemi neurologici, blocchi e leve della performance, focalizza l’atleta sulle sensazioni e sui risultati che ottiene. Gli strumenti del Mental Coach Sportivo sono: feedback, ascolto profondo, comunicazione diretta, domande potenti, sviluppare consapevolezza. Un Mental Coach Sportivo è un esperto di cambiamento, insegnamento, apprendimento, linguaggio, che grazie alle sue competenze è in grado di migliorare la performance di un atleta o di una squadra, focalizzandosi su degli obiettivi misurabili e condivisi.

    • Come scegliere un buon Mental Coach Sportivo?

      Scegliere un buon Mental Coach Sportivo può essere complesso, ed è anche per questo motivo che esiste Runtheons Marketplace: per garantire agli atleti la possibilità di trovare i migliori Mental Coach Sportivi in grado di aiutarli a raggiungere i loro obbiettivi. Ad ogni modo ci sono delle best practice da seguire quando si sceglie un buon mental coach sportivo e sono: verificare la sua formazione, accertati che prima di iniziare il percorso facciate una prima sessione gratuita conoscitiva, senti la passione che ci mette nell'aiutarti; tu devi essere al centro, fidati del tuo istinto se non c'è fiducia e intensa è inutile proseguire il percorso e infine verifica se ha esperienze pregresse con casi studio simili ai tuoi.

    • Come può essermi utile un Mental Coach Sportivo?

      Il mental coach o “allenatore della mente” è una figura professionale focalizzata sul miglioramento delle performance. La conditio sine qua non dell’attività del mental coach è la volontà di cambiamento. Se non siete davvero motivati, apprenderete e interiorizzerete la teoria, ma farete fatica a metterla in pratica o non ci proverete neanche. Ma se avete realmente la volontà di mettervi in gioco, il mental coach vi aiuterà a raggiungere il benessere emotivo e a vivere appieno la vostra vita. In che modo? Il mental coach vi guida a sperimentare nuove prospettive, a instaurare un self talk positivo ed efficace, ad affrontare e rimuovere gli autosabotaggi e le false credenze che bloccano il vostro percorso di crescita e affermazione di voi stessi e che vi impediscono di essere felici. Attraverso il dialogo e una serie di tecniche specifiche, il mental coach vi aiuta a fare emergere il meglio di voi, ad acquisire fiducia nei vostri mezzi, ad accogliere la responsabilità delle vostre azioni e a diventare autonomi e proattivi.

    • Mi è utile il Mental Coach Sportivo?

      L’attività di “allenare la mente” è utile a tutti. Il mental coach guida a prendere coscienza di sé, a chiarire obiettivi e strategie per raggiungerli, a superare i limiti e a attivare e sviluppare le potenzialità. In altre parole, a migliorare come persone e come professionisti. Scegliere di seguire un percorso di mental coaching può esservi utile pure se praticate un’attività o disciplina sportiva (nel mondo dello sport agonistico e professionistico è una figura affermata e sempre più diffusa a ogni livello) o se aspirate a mettere in atto un miglioramento personale. In quest’ultimo caso, allenare la mente assume le sembianze di un vero e proprio training per realizzare voi stessi e i vostri sogni e raggiungere la felicità.

    • Quanto costa farsi seguire da un Mental Coach Sportivo?

      Prima di tutto devi tenere conto del fatto che tutti quei servizi che comportano una certa personalizzazione, hanno tariffe più elevate perché fatti a misura per te. Iniziare un percorso di Coaching con un Mental Coach sportivo in genere ha un prezzo che si aggira intorno ai 50 € e 250 €/sessione. Il prezzo medio nazionale di un servizio di coaching può variare tra € 30 e € 250 a sessione per 30 minuti - 90 minuti, anche se dipenderà dalla specializzazione del coach e a quale tipo di cliente è diretto: coaching personale (50€ - 120€), coaching di gruppo (200€ - 500€) o coaching online (30€ - 65€). Spesso la prima sessione conoscitiva è gratis.

    • Che differenza c'è tra un motivatore ed un Mental Coach Sportivo?

      Il motivatore, come dice il nome stesso, lavora esclusivamente sulla motivazione cercando di dare all’atleta la giusta carica. Il mental coach accompagna invece l’atleta in un percorso di studio interiore delle proprie potenzialità e lo aiuta tramite esercizi, tecniche, domande e dialogo a imparare a gestire le emozioni e a esprimere tutto il suo potenziale. La motivazione, infatti, non è l’unica componente utile a ottimizzare la prestazione sportiva; altrettanto importanti sono la concentrazione, il dialogo interno (il modo con cui il giocatore parla a se stesso), la gestione dell’energia, l’autoefficacia, il rapporto con genitori, allenatore e compagni, la capacità di dare ascolto ai messaggi provenienti dal corpo.

    Potresti essere interessato a raggiungere